• “la Costituzione dialogata”: uno dei miei obiettivi non solo professionali, ma sopratutto da cittadino,  è quello di diffondere la cultura costituzionale con un lavoro di ermeneutica  in modo da far emergere quei valori che sono cristallizzati con sapienza nella nostra carta costituzionale, spesso sbeffeggiata, troppo spesso denigrata, ma mai valutata con spirito critico e innovativo. Senza coscienza civica e  consapevolezza delle proprie radici in un periodo storico così ricco e denso di forze centrifughe e disgregatrici, ogni nazione è destinata alla poltiglia sociale e alla liquefazione delle proprie fondamenta civili e democratiche. La Costituzione infatti prima  ancora che una  raccolta, un catalogo sistematico ed organizzato di principi e norme a carattere organizzatorio, rappresenta il prodotto più maturo e democratico, dopo l’esperienza dello Statuto Albertino, carta “ottriata”, concessa, e non frutto del volere popolare come quella del 48′;



    “the Constitution through dialogue”: one of my goals is not only professional, but above all as a citizen, is to spread the culture of constitutional work of hermeneutics to reveal those values that are crystallized with wisdom in our constitution, often mocked too often maligned, but never evaluated with a critical and innovative. Without civic consciousness and awareness of their roots in a period so rich and full of centrifugal and disruptive forces, every nation is bound to the pulp to the social and liquefaction of their civil and democratic foundations. The Constitution in fact even before a collection, a catalog of systematic and organized character organizzatorio principles and standards, the product is more mature and democratic, after the experience of the Albertine Statute, paper “ottriata” granted, and not the result of the will People like the 48 ‘;

  • ” educazione all’economia & finanza di base “: l’Italia, assieme al Portogallo, Irlanda, Grecia e Spagna, definiti con l’acronimo “PIIGS”, rappresenta il ventre molle dell’Europa in materia di tenuta dei debiti pubblici; infatti i loro debiti pubblici ammontano a cifre iperboliche, condizionando non solo la qualità della vita, ma anche lo stato sociale e le prospettive di vita di generazioni future. Un elevato debito pubblico, anche a causa dell’interesse sul debito pregresso- il debito sul debito- drena risorse da destinare a possibili infrastrutture, o a interventi ordinari dello Stato, riduce la possibilità di destinare somme importanti ad investimenti, scuola sanità ed ammortizzatori sociali. Per questo è necessario che venga diffusa ed alimentata un’educazione elementare ai principi e ai concetti economici e finanziari, così da offrire  ai cittadini gli strumenti basilari di valutazione sull’operato dei governanti ed altresì permettere loro di evitare scelte pregiudizievoli per le proprie “casse”.





  • “Basic education finance & economy”: Italy, together with Portugal, Ireland, Greece and Spain, as defined by the acronym “PIIGS”, is the soft underbelly of Europe regarding the keeping of public debts, because their debts amount to exorbitant, affecting not only the quality of life, but also social status and life expectancy of future generations. A high public debt, including interest due on past debt-debt on debt-drains resources for possible infrastructure, or the ordinary interventions of the state, reduces the possibility to allocate substantial sums to invest, school health and social welfare. This requires that elementary education is disseminated and fed to the principles and financial and economic concepts, so as to provide citizens with the basic tools of assessment on the work of leaders and also help them avoid choices detrimental to their ‘speakers “.







  • “human rights defending..”  Le modifiche socio-tecnologiche da un lato, dall’altro la prevalenza delle ragioni economiche sui principi del diritto, hanno reso urgente ed ineliminabile una tutela effettiva sui diritti umani e la implementazione di una coscienza civica di ampio respiro. Purtroppo troppo spesso anche negli ambienti accademici i diritti umani vengono classificati come materia da intellettuali, tralasciando la circostanza che ogni costituzione implicitamente poggia su di essi. Una società  che vede liquefare i suoi diritti è una società che non pone la persona al centro della sua agenda. Combattere per difendere i diritti umani è sempre attuale e necessario.

  • “human rights defending..The  social and technological changes  one hand, the prevalence of the other principles of law on economic reasons, have made urgent and unavoidable effectively protected human rights and the implementation of a broad civic consciousness. Unfortunately, too often in academic human rights are classified as matter to be intellectuals, ignoring the fact that every constitution implicitly rests on them. A society that sees liquefy your rights is a society that places the individual at the center of its agenda. Fight for human rights is always timely and necessary.


     Valentino Cerrone 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: